26 giugno 2016

ASSOCIAZIONI - Associazioni culturali

 
Inserito da Gruppo Salvaguardia Nucleo Storico di Corteglia il 2 Giugno 2015 - Castel San Pietro

La luna nelle credenze popolari e nelle tradizioni contadine

Immagine:La luna nelle credenze popolari e nelle tradizioni contadine

Nelle campagne, la vita era regolata da un grande orologio : "la luna". Dai ritmi della luna deriva la nostra settimana, che ha appunto una durata di ognuna delle quattro fasi lunari e anche del mese, dal momento che, un tempo, il mese lunare durava quattro settimane.

La gente di campagna le ha sempre riconosciuto influssi sulle coltivazioni e gli allevamenti. Nellla vita agricola tradizionale moltissimi comportamenti erano governati dall'alternanza delle fasi del nostro satellite. Non per niente su molti mercati di paese verso la fine dell'anno erano diffusi "i lunari" che indicavano, oltre al calendario, le fasi della luna.

In tutte le case contadine, nelle cucine dalle pareti annerite dal fumo del focolare, non mancava mai" il lunario" che riportava, segnati in rosso,tutti i giorni di festa e le domeniche, oltre all'indicazione delle fasi lunari e del periodo adatto per le varie semine.Allora pochi contadini sapevano leggere e scrivere,ma tutti conoscevano bene il valore dei giorni segnati in rosso.

La parola "festa" significava soprattutto avere un po' di tempo per sè, senza dover lavorare sotto il sole cocente o al freddo per ore ed ore nei campi.

Molto importanti meteorologicamente erano due lune : quella di marzo e quella di settembre. La luna di marzo ...ne controlla sette : ovvero il tempo che fa durante la luna di marzo lo farà per sette successive lune. Altro proverbio popolare recita : " A la luna settembrina, sette lune le si inchinano".

Chi ha la faccia macchiata da una voglia di vino, caffèlatte, o da lentiggini, basta che guardi fisso la luna per un'intera lunazione, facendo il gesto di pulire la voglia con la mano e al sorgere della luna nuova, tutte le macchie saranno sparite.

Anche i capelli vanno tagliati con la luna vecchia, se si vuole evitare che ricrescano in fretta.

Secondo le credenze tramandate dalla tradizione popolare, ma anche in seguito all'esperienza acquisita di generazione in generazione, attraverso i secoli, si può notare  come la maggior parte dei vecchi contadini,tenga molto in considerazine le fasi lunari nelle diverse pratiche agricole :  semina, messa a dimora, innesti, potatura, raccolta, vinificazione,taglio della legna...

La semina e il trapianto dei fiori vanno eseguiti con la luna crescente, così come la messa a dimora di siepi e arbusti. Con la fase di luna calante si eseguono le potature invernali ed estive delle siepi.

Nell'orto, peperoni, pomodori e melanzane, seminati con la luna calante presentano uno sviluppo più limitato e una produzione più elevata. Tutti i trapianti delle specie che normalmente vengono seminate in semenzaio : peperoni,basilico,pomodori,melanzane,lattuga, cavoli, broccoli,cavolfiori,sedano,porri,cipollle...vanno eseguiti con la luna nuova o luna crescente. In questa fase le piantine superano rapidamente la cosiddetta crisi di trapianto, presentano un buon attecchimento ed una buona ripresa vegetativa. Sempre nell'orto, per ottenere primizie, si deve seminare con la luna crescente.

Luna crescente o luna nuova : si verifica quando la superficie visibile della luna è in fase di crescita. Si riconosce dalla posizione della gobba della mezzaluna che è rivolta ad ovest: "Gobba a ponente, luna crescente. " La luna crescente vale fino alla fase di luna piena.

Luna calante o luna vecchia: si verifica quando la superficie visibile della luna è in fase di calo. Si riconosce dalla gobba della mezzaluna che è rivolta ad est. " Gobba a levante,luna calante." La luna calante va dalla fase di luna piena alla completa estinzione della parte visibile. Con la luna calante si eseguono la potatura invernale e la potatura verde estiva, si tagliano le marze per gli innesti di fine inverno, si vendemmia, si lavora e si concima il terreno sotto il frutteto.

Nei campi,il taglio del fieno dovrebbe essere fatto  con la luna calante : si essiccherà più lentamente ma si conserverà meglio.  La semina con le specie idonee per il sovescio e il sovescio stesso : pratica che riguarda l'interramento di piante verdi,falciate in fase di piena fioritura, intesa a migliorare il contenuto di sostanza organica del terreno, vanno eseguiti entrambi con la luna calante. La semina delle essenze foraggere e dei cereali, dovrebbe essere eseguita con la luna crescente.

In cantina, con la pigiatura dell'uva con la luna crescente, la fermentazione del mosto, è più rapida, con la luna calante la fermentazione è più lenta e più regolare.Il travaso e l'imbottigliamento vanno sempre fatti con la  luna calante : se l'imbottigliamento viene effettuato con la luna crescente, il vino non è stabile, può riprendere la fermentazione in bottiglia e il vino può rimanere poco chiaro . Chi vuole un prodotto frizzante deve imbottigliare con la luna crescente.

Fonte per scrivere l'articolo : il web.

 

Eventi in programma Castel San Pietrovedi tutti »

REGISTRATI A
NonSoloTicino.ch
Sei un cittadino?
Registrati subito
Sei un ente o
un'associazione?
Registrati subito
Sei un'attività commerciale?
Registrati subito

Informazioni

Chi siamo

Contatti / Assistenza

Lavora con noi

Cookie Policy

Servizi gratuiti al cittadino*

Inserimento video

Eventi

Annunci

Servizi gratuiti per enti no-profit*

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Minisito

Servizi per attività commerciali

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Pubblicità

Minisito

(*): necessaria la registrazione, servizi gratuiti per il privato cittadino e per gli enti no-profit.
(*): NonSoloTicino.ch, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del "calendario eventi", comunica che non si assume alcuna responsabilità per eventuali cambiamenti di programma, date e orari.
Mercurio Servizi Sagl - Tel: +41 91 682 23 07 - Mail: info@nonsoloticino.ch