18 agosto 2017

TEMPO LIBERO - Manifestazioni

 
Inserito da il 2 Agosto 2016 - Lugano

Festival Internazionale di narrazione di Arzo

Immagine:Festival internazionale di narrazione di arzo

Frammenti dalla Shoah

Una coproduzione del Festival di Arzo e Musica nel Mendrisiotto al Chiostro dei Serviti di Mendrisio

Ucraina’42, Ungheria ’44, Polonia ’45, Italia ’46: sono alcuni frammenti di quella “tempesta devastante” che non si potrà mai raccontare per intero, di quella Shoah che non si dovrà mai smettere di raccontare. 
Occhi che raccontano. Shoah: frammenti di un racconto di parole e musica è il titolo dello spettacolo musico-teatrale firmato da Fabrizio Saccomanno, drammaturgo regista e attore salentino, e dal violoncellista Claude Hauri, che debutterà al Chiostro dei Serviti di Mendrisio mercoledì 24 agosto alle 20.45.
Il Festival di Arzo e Musica nel Mendrisiotto proseguono la loro consolidata collaborazione con una nuova produzione che si inserisce nell’edizione 2016 del Festival musicale Ticino Doc e apre la diciassettesima edizione del Festival internazionale di narrazione. Perché in Occhi che raccontano parole e musica dialogano, si intrecciano, si inseguono e a volte si interrompono. Come orientarsi dentro la sconfinata letteratura sull’Olocausto? Tra le infinite testimonianze, racconti, diari, riflessioni che sulla Shoah sono state scritte? Almeno tre sono i pensieri che guidano il lavoro drammaturgico di Fabrizio Saccomanno. Affidarsi alle voci dei bambini che hanno attraversato la tempesta: a chi non poteva capire allora quello stava vivendo, a chi non intende spiegare l’inspiegabile, ma cerca di restituirne le sensazioni in un linguaggio inevitabilmente sospeso e sincopato, nel quale la musica interviene a colmare ciò che le parole non possono dire. E questo è il secondo pensiero o necessità: la musica non ha funzione didascalica ma bensì drammaturgica e, pur attingendo al ricco e variegato repertorio che il regime nazista omologò sotto l’etichetta di Entartete Musik, rifugge ogni pretesa filologica per costruire il tessuto emotivo dei quattro episodi. E siamo al terzo pensiero. Boschi, distese di neve, ghetti, navi sono i luoghi dei racconti che lasciano sullo sfondo quelli ricorrenti nella narrazione sulla Shoah: se i campi di sterminio e le camere a gas non devono smettere di interrogarci su come sia stato possibile organizzare scientificamente la devastazione, è altrettanto necessario ricordare che la tempesta assunse altre e infinite forme, in ogni luogo e tempo dell’Europa in guerra. Perché, come ci ricorda Hannah Arendt ne La banalità del male, il libro nato dalle riflessioni sul processo a Adolf Eichmann: “Le azioni erano mostruose, ma chi le fece era pressoché normale, né demoniaco né mostruoso (...) Chiunque poteva essere Eichmann, sarebbe bastato essere senza consapevolezza, come lui”. Un richiamo alla responsabilità e alla pratica del pensiero quanto mai attuale.

Lo spettacolo con Fabrizio Saccomanno (attore), Valentina Londino (mezzosoprano), Barbara Ciannamea, (violino), Fabio Di Casola (clarinetto), Claude Hauri (violoncello) e Danilo Boggini (fisarmonica) sarà trasmesso in diretta sulle frequenze RSI Rete2.


Tutte le informazioni all’indirizzo www.festivaldinarrazione.ch

L’intero programma del festival sul sito www.festivaldinarrazione.ch

Eventi in programma Luganovedi tutti »

REGISTRATI A
NonSoloTicino.ch
Sei un cittadino?
Registrati subito
Sei un ente o
un'associazione?
Registrati subito
Sei un'attività commerciale?
Registrati subito

Informazioni

Chi siamo

Contatti / Assistenza

Lavora con noi

Cookie Policy

Servizi gratuiti al cittadino*

Inserimento video

Eventi

Annunci

Servizi gratuiti per enti no-profit*

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Minisito

Servizi per attività commerciali

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Pubblicità

Minisito

(*): necessaria la registrazione, servizi gratuiti per il privato cittadino e per gli enti no-profit.
(*): NonSoloTicino.ch, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del "calendario eventi", comunica che non si assume alcuna responsabilità per eventuali cambiamenti di programma, date e orari.
Mercurio Servizi Sagl - Tel: +41 91 682 23 07 - Mail: info@nonsoloticino.ch